29 Maggio 2018

Cimicifuga: addio vampate!

Le vampate di calore possono compromettere la qualità di vita delle donne in menopausa: ecco il resoconto di un confronto tra cimicifuga e olio essenziale di primula nell’attenuare questo e altri sintomi della menopausa.

Sono state reclutate 80 donne in menopausa con vampate, suddivise in due gruppi di somministrazione di 8 settimane: il primo gruppo ha assunto 40 mg di cimicifuga, contenente 20 mg di estratto secco due volte al giorno; il secondo gruppo ha ricevuto 500 mg di olio essenziale di primula, contenenti 70 mg di acido gamma linoleico (conosciuto anche come GLA, un acido grasso polinsaturo omega-6), due volte al giorno.

Trascorse le 8 settimane di trattamento, gli Autori hanno constatato che entrambe le piante si sono mostrate efficaci per le donne che hanno partecipato allo studio: sono infatti diminuite le vampate e la qualità della vita è migliorata; la cimicifuga sembra però più consigliabile perché ha contribuito a ridurre la frequenza, oltre che l’intensità, delle vampate.

 

Bibliografia
Mehrpooya M, Rabiee S, Larki-Harchegani A, Fallahian AM, Moradi A, Ataei S, Javad MT. A comparative study on the effect of “black cohosh” and “evening primrose oil” on menopausal hot flashes. J Educ Health Promot. 2018 Mar 1;7:36.

 

Scopri Cimicifuga LongLife, integratore di cimicifuga titolato al 2,5% in glicosidi Triterpenici.